Ask the blogger - Qual è il libro più lungo che hai letto?

Il posto giusto dove porre le tue domande!

Qual è il libro più lungo che hai letto?

Il libro più lungo che ho letto è sicuramente il Genji monogatari di Murasaki Shikibu.

Ho conosciuto il Genji monogatari durante il primo anno di università; mi piaceva molto seguire le lezioni di letteratura giapponese soprattutto quando si parlava di monogatari o nikki (I monogatari sono una sorta di racconti, mentre i nikki sono dei diari). Siccome mi ero appassionata al periodo Heian, quando la professoressa ci ha parlato del Genji monogatari mi sono subito incuriosita ed ho desiderato leggerlo.

In generale esso viene considerato il primo romanzo giapponese e la summa di tutti gli elementi del periodo succitato, ed era proprio per questo che a me piaceva. In esso si racchiudono storie, miti, leggende, religioni, forme poetiche e musicali di quel tempo ormai perduto, senza dimenticare la galleria di donne che contiene.

All’epoca non esisteva una copia in italiano tradotta direttamente dal giapponese, così scelsi di leggere Storia di Genji – Il principe splendente, una traduzione dall’inglese di Adriana Motti in 1036 pagine. Fortunatamente, però, quando dovevo scegliere il tema per la mia tesi di laurea, qualche anno più tardi, era stata pubblicata una versione tradotta in italiano direttamente dal giapponese, un lavoro maestoso che si deve alla professoressa Maria Teresa Orsi (il titolo di questo volume è La storia di Genji e consiste di 1440 pagine). Esso è leggermente più lungo perché contiene anche la storia dei discendenti di Genji, ed è corredato di bellissime immagini. Il lato negativo di questo libro è la sottigliezza delle pagine e la presenza di note alla fine del volume, che, a causa della sua mole, non rendono agevole la loro consultazione.

Leave a Reply

Lasciaci qui il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz