Second impressions di Amy George

This post is in Italian and EnglishIl club di Jane Austen


Second impressionsTitolo: Second impressions
Autore: Amy George
Casa editrice: Meryton Press
Anno: 2016
Genere: novella
Voto: 4/5

Cosa sarebbe successo se dopo la disastrosa proposta di Hunsford Elizabeth avesse lasciato l’Hertfordshire per recarsi da una cugina in America ed allontanarsi dai propri sentimenti? Come avrebbe reagito Darcy ad un simile comportamento? E quali sarebbero state le sue conseguenze?

Questa novella ci descrive gli avvenimenti che accadono dopo il ritorno di Elizabeth Bennet in Inghilterra e dello shock che ella prova nel vedere cose e persone alterate rispetto a come lei le ricordasse. Soprattutto Darcy appare del tutto sconvolto dalle ripercussioni che un matrimonio senza amore, avvenuto durante l’assenza della sua vera amata, ha avuto su di lui.

I personaggi principali sono ovviamente ElizabethMr Darcy, che dopo due anni di lontananza devono fare i conti con il rinnovarsi dei loro reciproci sentimenti e con le conseguenze delle loro azioni.
Personaggi secondari, che però acquistano una maggiore importanza nella seconda parte della storia, sono Emeline, la cugina spregiudicata delle sorelle Bennet a cui non piace sottostare alle regole della società inglese, e Mr Dalton, stereotipo del dongiovanni riformato. Mi è piaciuto molto vedere come le vicende di Darcy ed Elizabeth si risolvessero in fretta, lasciando molto spazio a questi nuovi personaggi che danno una certa ventata di freschezza al volume. L’autrice non si pone a giudice, come spesso accade, ma attraverso questi due nuovi personaggi, ci mostra come sia possibile essere anticonformisti e moderni anche nella società dell’epoca.
Da ricordare, altresì, i divertenti siparietti tra Mr Bingley e il signor Bennet.

Il tema principale del libro è il matrimonio, spesso organizzato da Jane, descritta qui come una novella Emma Woodhouse, e che viene visto come la soluzione migliore alla maggior parte dei problemi della società. La particolarità di questo libro è che Jane riesce ad organizzare tutti matrimoni all’insegna dell’amore e nessuno di convenienza.

Trattandosi di una novella, le vicende si svolgono rapidamente, ma credo che l’autrice abbia delle ottime potenzialità nell’unire il genere romantico al mistery. La storia è molto carina, l’unica sua pecca è che i personaggi mi sembrano un po’ troppo out of character, ma, considerato che questa è una lettura breve ed estiva, la cosa non infastidisce più di tanto. Inoltre questo libro contiene alcune scene che coinvolgono i nostri protagonisti con una bimba che sono davvero tenere da leggere e vivere insieme a loro. Lo stile dell’autrice è inoltre fresco e semplice, cosa che rende la lettura molto piacevole e scorrevole.

Menzione particolare alla copertina del libro, che è davvero molto carina.

L’autrice

Amy GeorgeAmy George è una donna di mezza età che odia la sua auto da “donna matura” e si rifiuta di ascoltare la radio ad un volume ragionevole, specialmente quando i Beastie Boys o i Violent Femmes stanno suonando . Vive in una città nel mezzo della nazione dove la fiera di contea è uno dei più grandi eventi sociali della stagione e dove tutto è fritto. Scrive da quando era una bambina ed è stata una  frequente contributrice del Hyacinth Gardends, un sito popolare ma defunto di JAFF.

 


Questo libro mi è stato inviato dalla casa editrice in cambio di un’onesta recensione.
Quest’articolo fa parte del blog tour per la presentazione del libro Second impressions di Amy George. Clicca qui per scoprire le altre tappe del tour.

Precedente Mausoleo del Ciaurro Successivo Aggiungi un posto per... #08

Leave a Reply

10 Commenti On "Second impressions di Amy George"

Notificami
avatar
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
Sheila L. Majczan
Ospite

I also read this book and rated it similarly. It was an enjoyable read.

Vesper Meikle
Ospite

so it would seem that there was no letter delivered to Lizzy at Hunsford

Suzan Lauder
Ospite

Thanks for the informative review, Loren! This book is intriguing. I don’t mind character twists if they make sense, and I suppose neither E nor D will be quite the same under the circumstances I can glean from the carefully doled out secrets in this blog tour. I want spoilers, yet I don’t! Wah! I’m entering everywhere to win so I can read this novella soon!

Sophia Rose
Ospite

I’m definitely interested in reading this one. Thanks for the insightful review, Loren!

Christina Boyd
Ospite

Looking forward to reading it–thanks!

wpDiscuz